Ultimi Tweet

    Scusate, nessun Tweet trovato.

Post recenti su Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: (#10) This endpoint requires the 'manage_pages' permission or the 'Page Public Content Access' feature. Refer to https://developers.facebook.com/docs/apps/review/login-permissions#manage-pages and https://developers.facebook.com/docs/apps/review/feature#reference-PAGES_ACCESS for details.
Type: OAuthException
Code: 10
Please refer to our Error Message Reference.

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

agenzie-advertisingDecine di piccoli imprenditori ed esperti di marketing, SEO e social media condividono le loro nove migliori idee per migliorare la visibilità on line delle nuove aziende senza investimenti di cifre da capogiro.

1. Create dei profili sui principali social network: Facebook, Twitter, Google+, Pinterest.

Prima di lanciare eventuali campagne social, prendetevi del tempo per analizzare bene i social media o i siti maggiormente visitati dal vostro target di riferimento. Successivamente, create il vostro profilo in base a quello che avete potuto notare in quelli più frequentati dal vostro target e ricordatevi di postare regolarmente contenuti interessanti, almeno una volta a settimana.

Per affrontare questo aspetto nel modo migliore, potete anche prendere in considerazione l'utilizzo di uno strumento apposito come può essere quello di Hootsuite.

2. Create contenuti originali e condivisbili.

'I blog aziendali sono il metodo migliore per creare traffico al proprio sito' dice Lisa Chu, proprietaria del marchio di abbigliamento per bambini 'Black N Bianco Children's Formal Wear'.
Google ama i contenuti originali e di valore: se create articoli informativi, non solo BigG premierà il vostro sito ma la gente in modo naturale inizierà a condividere i vostri contenuti, i vostri post del blog. Un'unica raccomandazione: create articoli per gli utenti e non per Google.

Hannah Diamond, responsabile marketing di UrbanGirl Office Supply, aggiunge che è importante creare video interessanti da condividere su tutti i profili social, realizzati con una grafica che sia accattivante per i nostri utenti. In questo modo sarà possibile dare notizie fresche e simpatiche relative all'azienda, senza dover ricorrere al formato pubblicitario, ormai un pò abusato.

Infine, Melissa Johnson - editor di contenuti per Affilorama, un portale di formazione di marketing di affiliazione - ci ricorda di rendere il più facile possibile per i nostri utenti la condivisione dei nostri contenuti. Più sarà facile condividere testi ed immagini, più la gente sarà portata a farlo. Per questo motivo è necessario inserire nel proprio sito il tasto che porti direttamente ai principali social network oltre che i pulsanti per la condivisione dei contenuti e prodotti su Facebook, Twitter, Pinterest, Google+.

3. Chiedi la collaborazione di amici e parenti e ricordati di offrire una ricompensa!

Anche se non si dispone di molti seguaci su Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram, è probabile che alcuni dei vostri amici o familiari o vostri dipendenti ne facciano uso. Chiedi loro di seguirti o di seguire la tua nuova attività su siti di social media e diffonderne contenuti ed immagini. Meglio ancora, premia le persone per condividere link al tuo sito o prodotti offrendo loro degli sconti (ad esempio, un 10% di sconto sul loro primo acquisto o un vero e proprio omaggio).

4. Offri agli influenzatori o ai blogger dei prodotti gratis in cambio di citazioni.

Chu osserva che all'inizio di un'attività può essere difficile riuscire a veicolare traffico al proprio sito. Un buon sistema può essere quello di inviare una prova del nostro prodotto, in via del tutto gratuita, ai blog più influenti del settore: la maggior parte di essi sarà felice di provare il prodotto e parlarne dalle pagine del proprio blog inserendo il link di riferimento al nostro sito. Questo espediente darà una buona spinta al SEO del nostro sito e aiuterà a veicolare traffico.

Matt Krebsbach, responsabile pubblicitario di Bazaarvoice, una piattaforma per le valutazioni e le recensioni dei consumatori, aggiunge che per una società che all'inizio della sua attività incontri difficoltà ad avere recensioni e visibilità, è possibile inviare campioni gratuiti di prodotto ai consumatori attivi su internet chiedendo poi una recensione imparziale, accurata e penetrante, magari corredata di link e foto. Una campagna di campionamento aiuta a dare una svolta al passaparola e dà slancio alle vendite lancio. Ogni recensione positiva, poi, può contribuire ad influenzare decine di potenziali clienti, così come dimostrano le statistiche di Bazaarvoice che stima un aumento delle vendite fra il 10 e il 50% in corrispondenza di recensioni positive.

5. Fai azioni di comarketing con brand affermati.

Associare il proprio nome ad un brand già affermato e riconosciuto sul mercato non può che aumentare la propria popolarità. E' necessario, però, progettare un'azione innovativa, fuori dagli schemi, che susciti simpatia, magari utilizzando la tecnica della guerrilla marketing.

6. Usa le ricerche a pagamento di Google AdWords.

Mike Sprouse, presidente e CEO di The Sprouse Group, che si occupa di servizi di marketing e di SEO
, sostiene che l'utilizzo di ricerche a pagamento come Google AdWords permette di testare la propria presenza on line. Si può iniziare con budget anche piccoli, di 5 o 10 dolari al giorno, e provare almeno tre varianti diverse di formati pubblicitari.

Ma si può prendere anche in considerazione l'utilizzo di strumenti come cpc o cpa per le campagne pubblicitarie on line. Un buon sistema può essere quello di fare piccoli acquisti di annunci pay per click e verificare quale siano le parole più cliccate dagli utenti prima di procedere ad acquisti più importanti suggerisce Daniel Honigman di G2 Crowd.

7. Segui e coinvolgi gli influenzatori di Twitter.

E' importante costruire una rete su Twitter di persone influenti nel nostro settore, sottolinea Amir Tarighat di Superdense. Grazie allo strumento di ricerca del popolare social network è possibile trovare le persone di nostro interesse nel settore merceologico di pertinenza e creare speciali liste: in questo modo sarà più facile interagire con loro.

8. Crea un annuncio di Facebook.

Terry Lin, fondatore dell'azienda di pelletteria italiana Baller, spiega che gli annunci di facebook permettono di ottenere grande visibilità presso il nostro target di riferimento. In più sono uno strumento pubblicitario davvero adatto a tutte le tasche.

Per realizzarlo al meglio, è sempre consigliabile studiare prima quello delle aziende concorrenti così da carpirne i segreti.

9. Iscriviti come fonte su HARO (ma anche su altri simili).

Haro è un servizio di newsletter riservato esclusivamente ai giornalisti che vengono messi in collegamento diretto con le fonti. Il servizio invia tre newsletter al giorno con annunci di varie possibilità di comunicazione. La registrazione è gratuita per il servizio di base mentre si sborsa fra i 19 e i 149 dollari al mese per uno dei loro pacchetti di abbonamento che consentono di creare diversi profili e filtri e ricevere avvisi di testo su nuove possibilità di comunicazione.