Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

5 buoni motivi per iniziare il restyle del tuo sito

L’argomento può sembrare a prima vista banale, soprattutto per chi si occupa di mestiere di web design e della realizzazione di siti web. In realtà, il rifacimento – o la semplice ‘rinfrescata’ – di un portale o di un sito vetrina può essere emozionante per le infinite possibilità che offre, ma anche scoraggiante per le numerosissime scelte che si trova a dover affrontare chi si occupa di questo campo così delicato.

Il prodotto finale del restauro di un sito è una combinazione molto delicata di una serie di elementi, anche di piccolissimi dettagli. Ad esempio, come dovrebbe essere lo schema di colore? Vanno inseriti gli elenchi puntati oppure è meglio ricorrere ai paragrafi? E’ meglio scegliere immagini da stock fotografici oppure è preferibile utilizzare le proprie foto, anche se meno artistiche?

Anche se queste questioni possono sembrare piccole, in realtà una scelta sbagliata anche su questi minimi dettagli può decretare il successo o l’insuccesso di un sito, il suo traffico e il numero di conversioni. Quindi quali sono le scelte giuste? Un’autorevole voce del settore, Red Website Design, ha raccolto una serie di dati per rispondere a queste domande.
Scopriamo insieme quali sono le parti più di impatto per un sito così da pianificare nel modo più corretto il restauro del nostro ed ottimizzare idoneamente il nostro portale.

Perchè il design di un sito è così importante? Le statistiche e le cifre lo dimostrano: i cinque elementi considerati dagli utenti più importanti per un sito aziendale sono il load time, ossia il tempo di caricamento di una pagina, la grafica, il colore utilizzato per lo schema primario, la veridicità dei dati e il fatto che sia costruito in modalità html per facilitarne la fruizione. Ma quale impatto hanno questi elementi sugli utenti?

1. Più veloce significa più utenti

Per quanto riguarda il tempo di caricamento, le statistiche dicono che per la costruzione del traffico web di un’azienda alle prime armi, il loadtime gioca un ruolo fondamentale: circa il 40% degli utenti, infatti, abbandona una pagina che impiega più di tre secondi per caricarsi. Il tempo di caricamento medio per le pagine è di circa 2.078 secondi. Se volessimo stimare la crescita del traffico in base al tempo di caricamento, avremmo i seguenti dati:
– le pagine che impiegano meno di un secondo hanno un incremento di traffico pari al 4.6%
– quelle che impiegano fra uno e due secondi registrano un incremento del 2%
– le pagine che caricano fra i due e i tre secondi, aumentano il traffico dello 0.2%
– le pagine che impiegano fra i tre e i quattro secondi restano a crescita zero
– quelle che impiegano più di quattro secondi perdono utenti

Tempi di caricamento più veloci si trasformano anche in tassi di rimbalzo più bassi. Un caricamento di quattro secondi aumenta del 100% la frequenza di rimbalzo mentre uno di otto o più secondi fa schizzare il rimbalzo a +150%.

2. Il tono di colore influenza l’utenza

Per quanto riguarda il colore, invece, cambiarlo vuol dire aumentare il proprio traffico. I siti che utilizzano il colore nero per lo schema aumentano il traffico di circa il 2% mentre quelli che utilizzano colori più chiari registrano un aumento dell’1,3%.
Più in generale, è il verde che ha la performance migliore con un +3%, segue il blu con +2.0%, il porpora +1.6%, l’arancione +0.7%, il giallo +0.1%. Negativo il dato del rosso con -1.35%.

3. Più dispositivi = più visite

A proposito del layout, invece, va innanzitutto compreso come gli utenti visualizzano una pagina web. La maggior parte degli utenti guarda lo schermo del pc secondo uno schema ad F mentre la maggior parte dei designer progetta invece lo schema dei siti web secondo una geometria a Z. Va anche sottolineato che i visitatori concentrano la maggior parte della propria attenzione nella lettura dei primi due paragrafi di una pagina, soprattutto per quanto riguarda le prime parole dei sottotitoli, degli elenchi puntati e dei paragrafi stessi.
Il 70% dei visitatori mostra attenzione verso gli elenchi puntati mentre solo il 55% è interessato a quelli non puntati.

4. Ispirare fiducia

Altro elemento fondamentale è la fiducia: il design di un sito web può avere ancora più impatto se l’utente si fida del brand stesso. Il design è infatti indicato dal 94% degli utenti come una delle ragioni principali per le quali essi non si fidano completamente del sito web (e di conseguenza dell’azienda).
I siti possono migliorare il proprio livello di fiducia se:
– comprendono collegamenti per la copertura dei media
– mostrano i loghi dei principali clienti serviti
– inseriscono i loghi dei social media che utilizzano
– evitano l’utilizzo di immagini tratte da stock fotografici
– evitano l’utilizzo di template pre impostati.

5. Stare al passo con i tempi

L’ultima voce riguarda, infine, l’utilizzo di Html5. Il 27% dei siti utilizza il sistema Html5 che si traduce in un 49% del totale delle pagine web visitate dagli utenti. Il passaggio ad Html5 potrebbe più che raddoppiare le visite al vostro sito se è vero che i dati ci confermano che con l’utilizzo di Html5 abbiamo un aumento delle visite del 2.3% mentre con tutti gli altri l’aumento medio si ferma appena all’1%.

Pochi e semplici regole, quindi, che saranno un vero e proprio toccasana per il traffico del vostro sito.
E tu cosa aspetti ancora a programmarne il restilyng?

 

Potrebbero interessarti anche...

E-commerce e settore alimentare: una panoramica delle tendenze più recenti

La pandemia e le sue immediate azioni per contenerla hanno modificato in maniera consistente le modalità di fare acquisti degli italiani. In un primo momento ciò è accaduto per necessità, a causa del lockdown, in seguito però questa pratica ha subito una trasformazione. Da episodio eccezionale obbligato è diventata una vera e propria abitudine. Ora [...]

Scopri di più

Health & Pharma: lo scenario del 2020

Ogni mese, su TradeTracker, sbarcano nuove farmacie online e siamo orgogliosi di poter accompagnare questo tipo di e-commerce nella loro scalata verso il successo! A questo proposito, abbiamo partecipato all’evento Netcomm dedicato all’evoluzione digitale del settore Health & Pharma. Sono stati condivisi dati e scenari interessanti, estrapolati dal Digital Health & Pharma Report 2020. La [...]

Scopri di più

Campagna di affiliazione KAYAK live su TradeTracker!

KAYAK ha lanciato la sua prima campagna di affiliazione in Europa tramite il network TradeTracker. Attiva in ​​8 paesi, inizia a monetizzare il traffico promuovendo voli, hotel e auto attraverso una vasta gamma di diversi strumenti disponibili su TradeTracker, inclusi deeplink classici, banner ispirazionali e widget responsive multi-vertical. Sebbene questo sia un momento difficile per [...]

Scopri di più

Google Chrome Update Il 2020 è l’anno della “Cookie-Apocalypse”

Chrome rimuoverà nel corso dei prossimi due anni il supporto ai cookie di terze parti e “congelerà” le stringhe User Agent.   “Gli utenti richiedono maggiore privacy, tra cui trasparenza, possibilità di scelta e controllo sull’utilizzo dei propri dati, ed è chiaro che l’ecosistema Web deve evolversi per soddisfare queste crescenti esigenze” Justin Schuh direttore [...]

Scopri di più