Ultimi Tweet

Post recenti su Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: An access token is required to request this resource.
Type: OAuthException

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

22 August, 2014 by agaranin Archivio ttnews

Ci sono dei momenti in cui è necessario tirare le somme del proprio operato. E' importante analizzare anche tutti le azioni che vengono portate avanti sul web. Spesso alcune di esse hanno un costo e deve essere ben ponderato se questo costo sia sostenibile oppure no dall'azienda. Per tal motivo è assolutamente necessario tirare le somme. Agosto è il mese perfetto per farlo. Meno clienti che fanno richieste, più tempo disponibile per la riflessione. Inoltre si chiude anche il primo semestre, momento ideale per inziare un nuovo ciclo. E' importante dunque ponderare come agire e ottimizzare le proprie decisioni.

La prima azione che deve essere compiuta è analizzare gli obiettivi di marketing cercando di allinearlo con gli obiettivi dell'azienda. Probabilmente è il momento di presentare all'azienda cosa si è fatto durante il primo semestre.
Il lancio di un nuovo prodotto può aver modificato la direzione iniziale presso la quale ci si era orientato, modificando anche gli obiettivi. Alcuni ritardi hanno potuto posticipare determinati piani aziendali.
Riallineare i piani aziendali con gli obiettivi di marketing.

La seconda analisi da fare è quella di modellare e velocizzare sempre di più l'acquisizione del cliente. I modelli di attribuzione devono essere sempre trasparenti e facili. Il cliente non deve essere frenato da nessun tipo di azione da parte dell'azienda. Anzi, quest'ultima, deve facilitare il processo. Ogni canale di marketing deve essere analizzato perfettamente cercando di facilitare sempre di più la conversione. Alcuni canali passano in secondo piano rispetto ad altri durante determinati periodi dell'anno. Ci sono alcuni settori in cui magari deve essere maggiormente potenziato l'investimento, rispetto ad un altro. E' questo il momento per analizzarlo appropriatamente. Qualora si dovesse vedere che un canale è migliore di un altro è necessario potenziare l'affiliazione attraverso azioni settorializzate. Solo analizzando qual è il settore trainante si potrà comprendere dove posizionare strategicamente anche le proprie risorse.
E' bene, però, cercare di far convergere tutti i prodotti verso un unico scopo, anche se è naturale che alcuni settori servono, per esempio, a generare traffico, mentre altri hanno il fine di incrementare le vendite.

Naturalmente per analizzare le prestazioni è necessario avere dei programmi capaci di farlo. E' interessante anche rendere partecipi i propri clienti dei successi. Le migliori idee derivano anche dalla cooperazione e dalla riflessione dei clienti. Sono loro che hanno una percezione effettiva del prodotto e di come esso possa essere migliorato.
Utenti di questo tipo, utenti attivi, è necessario premiarli, con prodotti ad hoc oppure con promozioni selezionate appositamente per loro. Solitamente viene premiato il 5% dei propri affiliati per fedeltà e costante attività con l'azienda. In tal modo si aumenterà il brand e, indirettamente, anche il modo in cui è vista l'azienda dall'esterno. Portare avanti azioni di questo tipo è dunque importante come processo a lungo termine e non a breve termine.
Molto utile potrebbe essere l'approccio a gamification. Ogni utente se compie le azioni che l'azienda madre vorrebbe guadagna determinati punti, spendibili poi, in un secondo momento, in una piccola raccolta premi.

Altra azione da poter fare durante i mesi di pausa estivi e rianalizzare le possibilità di marketing con altri partner. Cercare una lista di possibili collaboratorida contattare a settembre è una azione utile da portare avanti in modo da pianificare anche, in linea di massima, ciò che deve essere fatto nel semestre successivo. Accellerare gli sforzi di sviluppo, facendo convergere gli interessi della propria azienda con quelli di altre aziende simili, è la maniera ottimale per dare una pinta notevole al proprio business. L'ecostistema che gira attorno ad un'azienda può portare ad una crescita non solo di quest'ultima ma anche di quelle che vi sono attorno. Potrebbe eessere interessante anche pianificare un evento dove si annuncerà l'affiliazione in questione. Attraverso questo approccio sinergico si potranno sicuramente raggiungere comuni risultati. Uno dei problemi tipicamente caratterizzati del mondo di oggi è non servirsi di qualcosa che gli altri hanno già fatto (probabilmente meglio di noi). Ognuno pensa che un servizio, se fatto in proprio, è più efficiente. Questo naturalmente produce un dispendio di energie notevole nonchè una improduttiva reazione. Spesso ci sono infatti aziende settorializzata in diversi settori che realizzano prodotti fatti apposta per soddisfare una determinata esigenza. Convergere gli interessi verso un'unica soluzione può giovare sia alla propria impresa sia all'azienda alla quale sono stati richiesti determinati servizi.

E' bene analizzare nel dettaglio i dati che si hanno a disposizione dei propri utenti. Guardare lo storico nel dettaglio significa cercare di capire in quale giorno settimanale investire di più, in quale fascia oraria, come sono arrivati sul nostro sito web di riferimento, etc. Una attenzione particolare dovrà essere rivolta ai dispositivi con i quali sono soliti accedere al sito. Se si scopre che si accede al sito particoalrmente attraverso dipositivi mobile è necessario realizzare una pagina ad hoc per la visualizzazione del proprio portale tramite smartphone. L'analisi del percorso degli utenti è di fondamentale importanza per comprendere quali aspetti migliorare e dove puntare l'attenzione e le risorse economiche dell'azienda. Più i dati sono precisi più i risultati che riscirete a tirar fuori daranno beneficio alla vostra azienda.

Una delle altre azioni che può essere portata avanti è quella di identificare un settore le cui pratiche potrebbero essere snellite notevolmente. E' questo il momento di analizzare se programmare, per esempio, un corso di formazione. Può capire infatti che in alcuni casi si noti un divario notevole dettato dalla mancanza di adeguata competenza degli addetti ai lavori. Un corso di formazione non è un modo per aumentare i costi aziendali, bensì è uno strumento utile per ottimizzarli. E' inutile tenere e pagare una risorsa che non è capace di svolgere il proprio lavoro. Se la persona è valida bisogna renderla capace di agire. Intavolare un discorso con il team, in questo senso, può avere la sua importanza. Partire dalle esigenze percepite è la prima azione da fare per poter efficientemente spendere i propri soldi. La riflessione dunque non deve essere solo di colui che si occupa di analizzare i dati, bensì di tutto il gruppo squadra che lavora all'interno dell'azienda.