Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Torna a tutti blog

La tecnologia sta distruggendo l’attaccamento ai Brand?

Quanto sono importanti i brand e la filosofia di marca per l’acquirente moderno? Il saggio pensiero comune vuole che la fiducia riposta in una marca sia fondamentale per conquistare il cuore e il portafoglio di un cliente. Ma recenti studi stanno cominciando a sollevare una questione abbastanza scottante secondo la quale la tecnologia moderna starebbe distruggendo proprio la fedeltà alla marca.

Una recente ricerca di Strategy + Business, infatti, sembra indicare che per un numero sempre più considerevole di acquisti, soprattutto in una situazione di confronto immediato dei prezzi, il basso costo e le buone recensioni di altri utenti stanno diventando l’elemento discriminante per gli acquisti e, di conseguenza, estramente importanti sia per le aziende che per i clienti.

Gli autori della ricerca sottolineano come le valutazioni relative dei potenziali acquirenti siano basate sul confronto di qualsiasi elemento aiuti a rendere il prodotto più visibile, come un posto migliore – a portata di occhio – su uno scaffale del negozio oppure una pagina su un catalogo. Ma le valutazioni assolute vanno oltre questi elementi e sono orientate invece ad utilizzare le informazioni più rilevanti disponibili su ciascun prodotto e sulle sue funzionalità e di solito sono questi gli elementi che producono alla lunga i risultati migliori in termini di vendita.

I social media giocano un ruolo chiave in questo cambiamento cioè su come e perchè gli utenti decidano se una marca o un prodotto siano abbastanza di qualità in base al feedback da parte di esperti, oppure in base a recensioni e opinione oppure semplicemente grazie ai giudizi di amici o colleghi.
L’idea centrale del modello di pubblicità di Facebook, ossia la convinzione che un terzo soggetto sia imparziale e quindi in grado di fornire un feedback veritiero, sta rapidamente cambiando il concetto di marketing e di vendite. Infatti, se non è possibile trovare le informazioni necessarie su internet, inviare un Tweet o pubblicare sul vostro social media preferito le raccomandazioni all’acquisto, allora il polloce sarà verso nei confronti del prodotto.

Nel secolo scorso, il principio assoluto del marketing era quello di comunicare i valori della marca e differenziarlo rispetto alla concorrenza evidenziando agli acquirenti i suoi benefici ed i suoi plus rispetto alla concorrenza.
Oggi invece siamo sempre più di fronte a un mondo che gli autori della ricerca chiamano ‘Planet Absolute’, dove tutte le caratteristiche, i vantaggi e le marche sono di default impostati sulla stessa linea di base. Ciò che fa la differenza è il prezzo.

E ‘improbabile, anche con una mole notevole di dati, che ogni transazione ci darà informazioni perfette. Ma c’è forse un “Planet 90%”, che si traduce in una situazione molto simile. Dopo tutto, si può davvero elencare le differenze di un computer portatile HP o Dell?
Ma forse questa sarà una questione destinata ad avere uno sviluppo maggiore nel prossimo futuro.

E voi invece avete riscontrato differenze di affezione al brand in seguito all’avvento di massa della tecnologia? Cosa ne pensate?

 


Previous:

4 metodi low-cost per incrementare la propria lead generation

4 metodi low-cost per incrementare la propria lead generation

Next:

Un’infrografia per ottimizzare la condivisione sui blog

Un’infrografia per ottimizzare la condivisione sui blog

Potrebbero interessarti anche...

Sneakers Bar: la pista perfetta per far correre le tue sneakers!

Scopri di più

Black Week 2021: i risultati

Scopri di più

Publisher Spotlight: Enspire

Scopri di più

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Scopri di più