Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Stai commettendo questi errori nelle tue landing page?

Quando si tratta landing page di pre-vendita, molti nuovi affiliati di marketing, ma anche quelli con esperienza, fanno gli stessi errori. Tutti sanno che una vera e propria pagina di pre-vendita può creare o distruggere una campagna. Le landing page devono convincere i vostri clienti a muoversi dentro al sito. La maggior parte dei marketer che si occupano di affiliazione fanno la media dividendo i titoli, le immagini e la copia delle vendite, per migliorare le pagine. Tutte queste attività sono utile, però, se non si può giudicare quale sia quella determinante.

Cosa fare per migliorare il tasso click-through della pagina di destinazione (LP CTR)? Cosa è l’LP CTR?

E’ il numero dei click che una landing page è in grado di generare e da cui dipende il successo di una campagna pubblicitaria è in grado di generare. In particolare le persone vedono l’ annuncio e cliccando arrivano sulla pagina pre-vendita (ovvero la landing page). Una percentuale di loro sceglierà attraverso la pagina delle offerte la landing page.

Come si calcola il numero?

Prendere il numero dei clic indicato dal contatore del traffico del sito. Ad esempio 500. Ora considerate il numero di clic che la rete di affiliazione mostra per una data offerta, poniamo pari a 200. Basta dividerli, nel nostro caso 200/500 e si ottiene che il 40% delle persone sceglie il sito attraverso la pagina di destinazione. L’errore che la maggior parte dei marketer di affiliazione fanno è quello di giudicare l’efficacia di una landing page, dal tasso LP CTR, quando esso è solo una parte . Non importa quante persone vedono la pagina delle offerte. Ciò che conta è quante persone convertono la visita. Una landing page con CTR del 70% non è buona se si traduce in tassi di conversione bassi.

Il modo corretto per misurare l’efficacia di una pagina di destinazione

Qual è il modo corretto per giudicare una pagina di destinazione? E ‘semplice: testare la pagina di destinazione per vedere quale versione porta più entrate . Il totale delle entrate rappresenteranno l’LP CTR e il tasso di conversione. Una landing pagina con un elevato tasso di click-through rispetto ad un altro non vuol dire che renda di più economicamente. Una pagina di destinazione potrebbe avere un migliore LP CTR perché è semplice. Ha un’immagine del prodotto e del pulsante “clicca qui”. Le persone possono fare clic su di esso perché è un percorso facile, ma è stata la pagina di pre-vendita a dare loro motivi validi per convertire. Se una pagina di destinazione ha un tasso basso di click-through, ma conversioni più elevate. Potrebbe contenere molto testo, immagini e testimonianze. Tutti elementi che possono provocare l’abbassamento del LP CTR, ma che possono attirare utenti interessati davvero ad acquistare. Invece per bilanciare LP CTR vs tasso di conversione, basta guardare il totale delle entrate che ogni pagina produce.

– Tesate i singoli titoli ? Vedete quale landing page rende più soldi

– Tesate le singole immagini? Vedete quale landing page rende più soldi

Se osservo l’LP CTR più come un tripwire individuo subito che c’è qualcosa che non va. Un sito nicchia in genere ha un LP CTR del 35%. Se trovo una nuova pagina che ha solo il 5% di LP CTR è impossibile che solo il 5% veda l’offerta. Attraverso SauceLabs si può testare la pagina in diversi browser e capire se il collegamento funziona. Ad esempio il basso tasso di LP Ctr può essere causato dal pulsante che è in posizione Off e non permette l’accesso tramite il clic.

Migliorare il tasso di conversione della pagina di destinazione

Ottenere la conversione degli utenti, cioè l’adesione all’offerta, è più importante che indurli a fare semplicemente clic attraverso il banner. Come si fa a aumentare i tassi di conversione della landing page? Ecco 5 semplici cose che è possibile fare su ogni pagina di destinazione:

– Pre-qualificare i visitatori. Le 3-domande fisse per risalire alla pagina di destinazione è un esempio popolare. Quando le persone devono lavorare un po’ di più, vogliono una ricompensa maggiore.

– Li chiamano fuori . Un esempio di questo è “Tu oggi sei il vincitore fortunato di GA Atlanta”, dove Atlanta è uno script che invita a visitare la loro località.

– Utilizzare la prova sociale – come visto in TV, come visto su …, ecc

– Utilizzare testimonianze – “Ho perso 10 chili con questo!” con prima / dopo le immagini di Bob.

– Aggiungere urgenza . Se l’offerta sta andando a scomparire, per esempio, un avvertimento che offerta scade in 1 minuto, accelera la decisone dell’utente.

Conclusione

Il tasso di click-through pagina di destinazione è importante, ma non dovrebbe essere la metrica con cui giudicare le pagine di destinazione. Un modo molto migliore per misurare l’efficacia delle landing page è semplicemente fare dei test per capire ciò che incide sul fatturato totale.

Potrebbero interessarti anche...

TradeTracker Publisher Tips

Hai creato il tuo account publisher su TradeTracker e non sai come monetizzarlo? Non lo hai ancora fatto, ma ti piacerebbe entrare a  far parte del mondo dell’affiliazione come editore? Niente paura, qui di seguito troverai tutte le informazioni necessarie per diventare un partner di TradeTracker Italia 😊 Sei pronto? Cominciamo! Crea il tuo account [...]

Scopri di più

Settore Travel e influencer marketing: ecco a voi La Viaggiatrice Solitaria!

Zaino in spalla, valigia pronta e green pass alla mano: si torna a viaggiare! Se sei un advertiser del settore Travel e vorresti promuovere i servizi che offri tramite l’influencer marketing non puoi perderti l’ultima IG Live di TradeTracker disponibile qui, durante la quale abbiamo intervistato La Viaggiatrice Solitaria. Per saperne di più, scrivi a [...]

Scopri di più

Come monetizzare il tuo sito tramite l’Affiliate marketing e il traffico SEO

Gli editori di contenuti come blog, siti di recensioni oppure riviste di settore online sono componenti essenziali all’interno del portfolio publisher di un programma di affiliazione. In questo articolo troverai alcuni suggerimenti su come monetizzare il traffico del tuo sito generando entrate passive grazie all’affiliate marketing e il traffico organico ottenuto dai motori di ricerca. [...]

Scopri di più

TradeTracker incontra Officine08

Oggi facciamo due chiacchiere con Simone Spina di Officine08, shop online dedicato al mondo dei motori Parlaci di te, che ruolo ricopri e di cosa ti occupi all’interno di Officine 08? Fin dall’inizio, come socio fondatore mi occupo dello sviluppo dello shop on line e delle varie attività di promozione del nostro catalogo online. Quando [...]

Scopri di più