Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Twitter ADS anche in Italia

Era stata lanciata negli Stati Uniti nel 2013 con grande successo e subito dopo era sbarcata anche in Europa ma è solo oggi che finalmente fa il suo debutto anche in Italia: stiamo parlando di Twitter ADS, la piattaforma pubblicitaria del popolare social network del cinguettio, che promette di essere una piccola rivoluzione nel panorama dell’advertising on line.

Ecco quindi più nel dettaglio una brevissima guida sul suo funzionamento.

A chi si rivolge

Twitter ADS si rivolge sostanzialmente ad un pubblico di piccole e medie imprese che abbiano budget abbastanza contenuti da investire in pubblicità ma che vogliano raggiungere un numero elevato di contatti profilati. A questa tipologia di utenti Twitter mette a disposizione una piattaforma per la realizzazione e gestione di campagne pubblicitarie on line di varia tipologia in via del tutto autonoma: sarà l’azienda a decidere come e quanto investire e, soprattutto, a gestirne i vari passaggi.

Per le aziende grandi, invece, è previsto l’intervento di un consulente con il quale pianificare al meglio la campagna pubblicitaria.

Come funziona

La nuova piattaforma di Twitter offre due prodotti principali: i tweet sponsorizzati e gli account sponsorizzati. I primi sono normali tweet su argomenti specifici scelto dall’azienda che peró non sono visibili solo a coloro che sono già follower dell’azienda ma anche a tutti gli altri, scelti ovviamente in base ai parametri di target impostati dall’azienda stessa. I secondi invece sono speciali account nati con l’obiettivo di creare una comunità virtuale di ambasciatori del brand e twitter influenti proprio intorno ad esso, così da diffondere al meglio la filosofia aziendale.

Un altro prodotto che potremmo definire collaterale è poi quello delle tendenze sponsorizzate. Si tratta degli argomenti più popolari trattati su Twitter dagli utenti (vengono rilevati grazie ad un sofisticato sistema di statistiche interne. Compaiono nella bacheca principale dell’utente sul lato destro e, per questo motivo, sono estremamente visibili.

Per accedere a Twitter ADS si deve ovviamente essere già in possesso di un account pubblico su Twitter.

Quanto costa

Il budget lo stabilisce il cliente e puó decidere di partire anche con cifre molto piccole.
La piattaforma self service è ideata per generare proposte in base alla fascia di investimento che si intende sostenere, quindi l’azienda cliente puó davvero trovare ció che più è adatto al suo caso senza dover spendere cifre astronomiche. Inoltre, si paga effettivamente solo a risultato raggiunto: se un account sponsorizzato viene seguito piuttosto che un tweet sponsorizzato viene condiviso, allora il pagamento da corrispondere sarà pari solo all’obiettivo raggiunto, negli altri casi nulla è dovuto.

Resta assolutamente gratuita la normale attività dell’azienda su Twitter.

I suoi vantaggi

Al di là delle ovvie considerazioni sulla popolarità del social network – il cui tasso di penetrazione fa davvero stupire della potenza di coinvolgimento che puó generare un ‘portale’ così semplice nel suo funzionamento – il vantaggio principale resta quello dell’intuitività del sistema e della semplicità con la quale davvero chiunque puó iniziare ad utilizzare campagne di pubblicità on line.

È il cliente che decide quale formato pubblicitario è il più adatto alle sue esigenze e, ovviamente, a quelli che sono gli obiettivi che vuole raggiungere. Un pratico sistema di statistiche, corredato da report di facile lettura, permetterà al cliente di toccare con mano e in prima persona l’efficacia incredibile di Twitter ADS.

Potrebbero interessarti anche...

Settore Travel e influencer marketing: ecco a voi La Viaggiatrice Solitaria!

Zaino in spalla, valigia pronta e green pass alla mano: si torna a viaggiare! Se sei un advertiser del settore Travel e vorresti promuovere i servizi che offri tramite l’influencer marketing non puoi perderti l’ultima IG Live di TradeTracker disponibile qui, durante la quale abbiamo intervistato La Viaggiatrice Solitaria. Per saperne di più, scrivi a [...]

Scopri di più

Come monetizzare il tuo sito tramite l’Affiliate marketing e il traffico SEO

Gli editori di contenuti come blog, siti di recensioni oppure riviste di settore online sono componenti essenziali all’interno del portfolio publisher di un programma di affiliazione. In questo articolo troverai alcuni suggerimenti su come monetizzare il traffico del tuo sito generando entrate passive grazie all’affiliate marketing e il traffico organico ottenuto dai motori di ricerca. [...]

Scopri di più

TradeTracker incontra Officine08

Oggi facciamo due chiacchiere con Simone Spina di Officine08, shop online dedicato al mondo dei motori Parlaci di te, che ruolo ricopri e di cosa ti occupi all’interno di Officine 08? Fin dall’inizio, come socio fondatore mi occupo dello sviluppo dello shop on line e delle varie attività di promozione del nostro catalogo online. Quando [...]

Scopri di più

Publisher Spotlight: Discoup

Una breve presentazione della vostra realtà. Discoup è nato nell’ormai lontano 2013 e da allora è cresciuto molto velocemente, diventando il punto di riferimento italiano per i codici sconto e le offerte. Dagli esperti del settore siamo riconosciuti come miglior publisher italiano e ad oggi collaboriamo con oltre 1.300 e-commerce per garantire un risparmio vero [...]

Scopri di più