Ultimi Tweet

Post recenti su Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: An access token is required to request this resource.
Type: OAuthException

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

La domanda più ricorrente che un cliente può fare è la seguente: “E io che cosa ci guadagno?”. Le prime risorse ad essere tagliate sono proprio quelle del marketing, perché ancora si fa fatica, soprattutto nell’ambito di quello digitale a comprenderne l’impatto generato in termini economici. E pensare che quello online, proprio perché digitale, è facilmente misurabile.  Questo è uno dei temi caldi trattato dalle aziende; esse stanno cambiando idea valutando la capacità del marketing di attrarre nuovi clienti e far crescere quelli attuali. L’obiettivo finale è la vendita: il problema è la misurazione dell’efficacia delle campagne. E’ importante capire l’impatto delle attività di marketing che l’azienda intraprende sulle performance commerciali.

La metodologia più completa per fare un’analisi è quella del “Full Market Mix Modeling”: questo approccio mostra l’impatto di diversi settori dell’azienda sui risultati commerciali utilizzando tecniche di analisi statistiche che permettano di capire quali siano le variabili che hanno effetto su altre evidenziandone causa/effetto. Il punto fondamentale della metodologia è quello di passare da una logica di backcasting ad una di forescasting: dall’analisi dell’attività passata alle previsioni di una futura campagna.

Tendenzialmente un approccio concreto per costruire una campagna importante è basato su diverse attività pianificate per la durata di sei mesi: un piano sulle tv locali per generare interesse sul prodotto e spingere il target; un sito con l’obiettivo di attivare lead da trasferire alla forza vendita; un piano DEM per stimolare traffico sul sito, utilizzo di parole chiave e retargeting per sostenerlo; un concorso Facebook per invitare gli operatori alla prova; altre attività di promozione.

Le attività sono diverse e in contemporanea, quindi l’approccio “Full Market Mix Modeling” permette di analizzare quali attività generano vendite, in modo da poter configurare campagne future ottimizzate.

Esso permette di:

  • Evidenziare le attività che più di altre hanno un impatto sulle performance commerciali e, viceversa, esclude quelle inutili.
  • Ampliare il perimetro di analisi a tutte le leve a disposizione dell’azienda.
  • Fare previsioni. Dovendo ripianificare una campagna simile nel futuro, l’azienda ha a disposizione uno strumento che consente di simulare l’attivazione di diverse leve e di stimarne l’impatto sulle vendite. Programmando, quindi, in anticipo budget e strumenti.

Grazie a questa visione sistemica, una futura campagna potrebbe sia concentrarsi sulle attività veramente indispensabili, eliminando tutte le altre, sia misurare in modo accurato quante vendite porta ogni euro speso nei singoli strumenti. Questo approccio al ROI del marketing è, quindi, molto completo e, basandosi su software di data mining sofisticati, può anche essere visualizzato in una semplice dashboard che consente di configurare future campagne, stimando in anticipo l‘output atteso.

 

Source:

ninjamarketing.it