Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Torna a tutti blog

Social media advertising: una continua crescita!

Dal primo lancio di un servizio di pubblicità da un social network (Facebook) circa 10 anni fa, il social medial advertising è continuato a crescere costantemente.

Le aziende si affidano al social media adv per due motivi:

  • L’azienda non deve aspettare che i suoi clienti la trovino facendo ricerche online tramite i motori di ricerca;
  • L’azienda stessa si rende direttamente visibili agli utenti, decidendo quali caratteristiche e target deve avere la sua audience.

I social network usano metodi di targeting per profilare gli utenti, oltre al dato demografico. Essi sono:

  • Interest targeting: l’azienda decide di raggiungere con la sua campagna social adv tutti gli utenti ai quali piace uno specifico prodotto o settore;
  • Behavioral o connection targeting: il primo si basa sul metodo di profilare le persone in base ai modelli di comportamento e all’uso dei dispositivi; il secondo metodo si basa sul tipo di connessione che hanno con una pagina, un gruppo o un evento.
  • Custom targeting: è un metodo di profilazione diretto. L’azienda fornisce una lista di persone specifiche cui vorrebbe rendersi visibile (ad es. tramite mailing list, indirizzi, numeri di telefono) e il social network li individua tra i propri utenti. Tra le modalità di targeting essa è quella che desta maggiore interesse, perché permette di personalizzare il pubblico ad hoc per le campagne. Oltre alla possibilità di costruire target pubblicitari con liste email, user ID o numeri di telefono, questo tipo di targeting, su Twitter, consente di mostrare la pubblicità anche ad un insieme di utenti selezionati in base a criteri non presenti tra le opzioni di Twitter Ads. Ad esempio utenti che hanno nel loro profilo specifiche parole chiave, o che appartengono ad un network, o inseriti in una qualsiasi tipo di lista creata dagli utenti o semplicemente utenti influenti.
  • Lookalike targeting: con questo metodo vengono raggiunti gli utenti simili ad una certa audience già conosciuta e permette di acquisire facilmente nuovi clienti.

I social network consentono quindi alle aziende di misurare gli effetti dell’effetto dell’advertising, ad esempio tramite il tracciamento delle conversioni; questo sistema avviene quando un utente clicca sulla pubblicità e permette di confrontare il budget speso con l’efficacia della campagna.

E’ molto probabile che nel corso dei prossimi anni il social media advertising continuerà a crescere progressivamente, grazie al fattore mobile.

Source

insidemarketing.it


Previous:

SEO vs Social: chi è più performante per una campagna digitale?

SEO vs Social: chi è più performante per una campagna digitale?

Next:

Digital Marketing ROI

Digital Marketing ROI

Potrebbero interessarti anche...

Sneakers Bar: la pista perfetta per far correre le tue sneakers!

Scopri di più

Black Week 2021: i risultati

Scopri di più

Publisher Spotlight: Enspire

Scopri di più

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Scopri di più