Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Gmail rende più facile la cancellazione dalle Mailing List

Dopo un breve periodo di prova Google  rilascia al pubblico una nuova feature di Gmail. Gli utenti che utilizzano la webmail di Gmail (vale anche per chi usa Google Apps) potranno da oggi cancellarsi dalle mailing list da cui ricevono email direttamente dall’intestazione dell’email, come mostrato di seguito.

 

Google stessa annuncia la novità dal suo profilo Google+ spiegando come la novità sia di impatto positivo sia per gli utenti sia per i gestori delle mailing list. Ancora oggi alcuni gestori di ML pensano che più sia complessa la cancellazione dalla loro lista, più di successo saranno le loro campagne di email marketing, in quanto non potendo gli utenti cancellarsi continueranno a ricevere pubblicità e, prima o poi, cliccheranno su una mail.

In realtà è ormai risaputo che grazie ai moderni filtri antispam è bene concedere all’utente una cancellazione istantanea e semplificata (molti spingono per il one-click unsubscribe, cioè cancellarsi con un click). Se si continua infatti ad inviare “spazzatura” a utenti che non la vogliono, questi potranno avvalersi dei pulsanti “segnala come spam” presenti ormai in tutti i client di posta e webmail più utilizzati. Troppe segnalazioni come spam si traducono in una penalizzazione del mittente delle email e quindi l’impossibilità di raggiungere i propri utenti.

L’aggiornamento di Gmail quindi tende a ridurre ancora la possibilità di segnalazione come spam e permette invece agli utenti di cancellarsi velocemente dalle email non gradite e permette al gestore di non ritrovarsi con troppe segnalazioni come spam.

Insomma Google cerca di favorire tutti migliorando un po’ l’interazione tra utente e marketers.

Potrebbero interessarti anche...

Health & Pharma: lo scenario del 2020

Ogni mese, su TradeTracker, sbarcano nuove farmacie online e siamo orgogliosi di poter accompagnare questo tipo di e-commerce nella loro scalata verso il successo! A questo proposito, abbiamo partecipato all’evento Netcomm dedicato all’evoluzione digitale del settore Health & Pharma. Sono stati condivisi dati e scenari interessanti, estrapolati dal Digital Health & Pharma Report 2020. La [...]

Scopri di più

Campagna di affiliazione KAYAK live su TradeTracker!

KAYAK ha lanciato la sua prima campagna di affiliazione in Europa tramite il network TradeTracker. Attiva in ​​8 paesi, inizia a monetizzare il traffico promuovendo voli, hotel e auto attraverso una vasta gamma di diversi strumenti disponibili su TradeTracker, inclusi deeplink classici, banner ispirazionali e widget responsive multi-vertical. Sebbene questo sia un momento difficile per [...]

Scopri di più

Google Chrome Update Il 2020 è l’anno della “Cookie-Apocalypse”

Chrome rimuoverà nel corso dei prossimi due anni il supporto ai cookie di terze parti e “congelerà” le stringhe User Agent.   “Gli utenti richiedono maggiore privacy, tra cui trasparenza, possibilità di scelta e controllo sull’utilizzo dei propri dati, ed è chiaro che l’ecosistema Web deve evolversi per soddisfare queste crescenti esigenze” Justin Schuh direttore [...]

Scopri di più

L’importanza dei publisher tecnologici nel publisher mix della propria campagna

Uno dei vantaggi per gli Advertiser di attivare un programma di affiliazione consiste nell’avere a disposizione numerose possibilità per massimizzare i propri risultati. Oltre ai canali più conosciuti del couponing, cashback, loyalty, email marketing e search advertising, risulta essere decisivo quello dei publisher tecnologici che svolgono attività di Retargeting. Cosa è il Retargeting e perché [...]

Scopri di più