Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Torna a tutti blog

Google Gmail rende più facile la cancellazione dalle Mailing List

Dopo un breve periodo di prova Google  rilascia al pubblico una nuova feature di Gmail. Gli utenti che utilizzano la webmail di Gmail (vale anche per chi usa Google Apps) potranno da oggi cancellarsi dalle mailing list da cui ricevono email direttamente dall’intestazione dell’email, come mostrato di seguito.

Google stessa annuncia la novità dal suo profilo Google+ spiegando come la novità sia di impatto positivo sia per gli utenti sia per i gestori delle mailing list. Ancora oggi alcuni gestori di ML pensano che più sia complessa la cancellazione dalla loro lista, più di successo saranno le loro campagne di email marketing, in quanto non potendo gli utenti cancellarsi continueranno a ricevere pubblicità e, prima o poi, cliccheranno su una mail.

In realtà è ormai risaputo che grazie ai moderni filtri antispam è bene concedere all’utente una cancellazione istantanea e semplificata (molti spingono per il one-click unsubscribe, cioè cancellarsi con un click). Se si continua infatti ad inviare “spazzatura” a utenti che non la vogliono, questi potranno avvalersi dei pulsanti “segnala come spam” presenti ormai in tutti i client di posta e webmail più utilizzati. Troppe segnalazioni come spam si traducono in una penalizzazione del mittente delle email e quindi l’impossibilità di raggiungere i propri utenti.

L’aggiornamento di Gmail quindi tende a ridurre ancora la possibilità di segnalazione come spam e permette invece agli utenti di cancellarsi velocemente dalle email non gradite e permette al gestore di non ritrovarsi con troppe segnalazioni come spam.

Insomma Google cerca di favorire tutti migliorando un po’ l’interazione tra utente e marketers.


Previous:

Cosa gestire in outsourcing nel marketing B2B

Cosa gestire in outsourcing nel marketing B2B

Next:

10 report di Google Analytics per trovare “perdite” nel tuo sito

10 report di Google Analytics per trovare “perdite” nel tuo sito

Potrebbero interessarti anche...

Sneakers Bar: la pista perfetta per far correre le tue sneakers!

Scopri di più

Black Week 2021: i risultati

Scopri di più

Publisher Spotlight: Enspire

Scopri di più

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Scopri di più