Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Torna a tutti blog

Cosa gestire in outsourcing nel marketing B2B

Per quanto riguarda l’outsourcing, non tutti i servizi sono esternalizzabili nel business to business. Se l’argomento è il Content Marketing, peró, allora sicuramente le funzioni di marketing B2B che possiamo affidare all’esterno sono, il più delle volte, la redazione di contenuti e la grafica di qualsiasi tipo. Queste almeno sembrano essere le conclusioni alle quali è giunto un recente studio di Content Marketing Institute intitolato ‘Trends Report Marketing B2B Content 2014‘.

Secondo questa ricerca, quindi, che ha preso in considerazione un numero rappresentativo di aziende. quasi i due terzi dei marketers B2B hanno affidato in outsourcing la scrittura dei propri contenuti testuali. Secondo il Rapporto, poi, poco più della metà, circa il 54%, ha invece affidato in outsourcing la progettazione grafica.

Data la scarsità ormai nota sia di una buona qualità della scrittura, così come la quantità di buoni designer in circolazione, la mancanza di queste due abilità principali nell’elenco delle funzioni che le aziende preferiscono mantenere ‘in casa’ non sorprende affatto.

Il 30% dei marketer outsourcing Content Distribution e Syndication – e questo rappresenta una piccola sorpresa rispetto alle funzioni da esternalizzare – è invece più spesso fatto da un esperto assunto all’interno dell’azienda.

Ma la vera sorpresa è costituita dalle altre funzioni che le aziende danno in outsourcing:

Il 22% degli operatoi di mercato B2B affidano in outsourcing l’editing dei loro contenuti (una sorta di controllo stilistico e formale dei testi)
Il 13% dà all’esterno l’analisi e il monitoraggio del mercato
L’8% esternalizza la redazione della pianificazione e della strategia
Il 5% dà in outsourcing la selezione del personale interno.

Alcune di queste informazioni lasciano un po’ perplessi. Affidare in Quando outsourcing il controllo e la modifica dei propri testi sembra una scelta un pó estrema che fa sorgere spontanea una domanda: ma nelle organizzazioni aziendali qualcuno prende in carica il compito di leggere veramente il contenuto dei testi redatti? In genere questo dovrebbe essere un compito che l’editore si assume i prima persona per definire e garantire la voce di un’azienda, per mantenere così la coerenza dell’identità di marca.

Sarebbe anche possibile affidarla in outsourcing, ma deve necessariamente essere affidata a qualcuno che sia molto in sintonia con l’organizzazione aziendale.

Ma come si fa a esternalizzare la misurazione e l’analisi? Non è questo il ruolo del dipendente per garantire che un contenuto stia raggiungendo i suoi obiettivi?

La prima reazione alla lettura di questa statistica è quella di pensare che la strategia relativa al contenuto sia pensata esclusivamente come una strategia web distaccata da tutte le altre e che la società non stia pensando a tutti gli altri materiali – ad esempio, il contenuto – che producono.

Secondo le più moderne teorie, invece, il contenuto così come tutto il materiale che un’azienda produce deve essere fatto nella prospettiva pensata dall’azienda stessa.
Un buon marketing B2B  deve cercare i migliori risultati da tutto ciò che ha in casa propria: questo obiettivo – e tutte le azioni per raggiungerlo – non puó essere assolutamente esternalizzato.


Previous:

AliBaba in Affiliazione CPL

AliBaba in Affiliazione CPL

Next:

Google Gmail rende più facile la cancellazione dalle Mailing List

Google Gmail rende più facile la cancellazione dalle Mailing List

Potrebbero interessarti anche...

Sneakers Bar: la pista perfetta per far correre le tue sneakers!

Scopri di più

Black Week 2021: i risultati

Scopri di più

Publisher Spotlight: Enspire

Scopri di più

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Scopri di più