Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

Torna a tutti blog

Come scegliere una percentuale CPS per le campagne

Quando si decide si creare una rete di affiliazione bisogna anche scegliere il giusto modello di remunerazione da applicarvi, vale a dire la modalità di pagamento prevista per i publisher da parte del merchantQuando, nel particolare, si parla di performance marketing, si fa riferimento al CPS, ossia il pagare gli affiliati in una data percentuale in base al numero di vendite che essi fanno concretizzare.

Stabilire la percentuale da riconoscere non è assolutamente semplice ed è necessario deciderla con dati alla mano e pensando al medio-lungo termine. In generale è buona norma ritenere come CPS ottimale il massimo offribile senza ledere troppo il proprio margine. In sintesi l’inserzionista deve tenere sempre in vista il ROI ed in base ad esso stabire l’adeguato compenso per gli affiliati.

Il ROI è il ritorno dell’investimento ed è piuttosto semplice comprendere come un merchant non sia affatto contento se deve spendere più di quanto guadagna grazie al lavoro del publisher.  Inoltre, il merchant non deve mai tendere a pagare di meno per aumentare il proprio guadagno. Rischierebbe in tal caso di perdere l’affiliato e con esso il valore (misurabile in vendite) che egli porta, in una realtà dove la competizione è elevata e il publisher senza difficoltà riesce a trovare un affiliante che paga meglio.

Anche per quest’utlimo motivo è bene per un merchant controllare sempre il comportamento dei competitor in modo da risultare sempre competitivi nel confronto delle commissioni ed evitare di perdere affiliati importanti. Per i publisher migliori si consiglia sempre di offrire dei bonus, vale a dire delle remunerazioni premium per riingraziarli ed invogliarli a fare sempre meglio nel caso in cui si rivelino particolarmente performanti.

Per poter gestire al meglio il programma di affiliazione è inoltre indispensabile differenziare il CPS per i diversi canali. Un utente può arrivare al sito dell’inserzionista attraverso una gran varietà di strade e questo è uno dei motivi alla base della creazione di una rete di affiliazione. In pratica, un potenziale cliente è esposto ad una serie di messaggi provenienti da svariati siti attraverso i quali arriva poi sul sito del merchant. Dunque diventa necessario nella gestione dei pagamenti usufruire di un modello di attribuzione che permetta, attraverso un costante monitoraggio, di conferire il giusto valore ad ogni pubblisherQuando per il merchant diventa chiaro il valore di ogni canale può finalmente attribuire la percentuale di pagamento


Previous:

5 previsioni per l’Affiliazione nel 2014

5 previsioni per l’Affiliazione nel 2014

Next:

Cosa distingue i publisher di successo

Cosa distingue i publisher di successo

Potrebbero interessarti anche...

Sneakers Bar: la pista perfetta per far correre le tue sneakers!

Scopri di più

Black Week 2021: i risultati

Scopri di più

Publisher Spotlight: Enspire

Scopri di più

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Scopri di più