Ultimi Tweet

Post recenti su Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: An access token is required to request this resource.
Type: OAuthException

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

Oggi chi naviga in rete nota che le pubblicità corrispondono alle ultime ricerche effettuate. Il motivo è che i brand hanno inserito nella propria strategia il retargeting, una forma di pubblicità online che aiuta a mantenere il brand visibile agli utenti dopo che hanno lasciato il sito web. Negli ultimi anni il retargeting è diventato un canale che permette l’aumento di conversioni e convince i clienti a ritornare sul proprio sito web. Attraverso la creazione di un messaggio promozionale personalizzato per ogni categoria di utenti, una campagna di retargeting permette di accrescere la conoscenza e la consapevolezza del brand, fidelizzare il cliente già acquisito, raggiungere un utente mentre naviga su altri siti e aumentare le conversioni.

Per realizzare una campagna altamente performante ci sono alcuni ottimi metodi:

  • Definizione di un limite di frequenza: il retargeting permette di aumentare la notorietà del brand; per non esagerare viene impostato un limite di frequenza per far sì che gli utenti siano colpiti solo dagli annunci di reale interesse.
  • Implementare il burn code: il burn code è un frammento di codice che si inserisce nella pagina di post-conversione per rimuovere gli utenti dalla campagna di retargeting una volta completata l’operazione. Con questo pixel gli utenti evitano di vedere annunci ridondanti.
  • Segmentazione dell’audience: segmentare permette di personalizzare i messaggi pubblicitari e colpire gli utenti nelle varie fasi di acquisto. Segmentare il target permette di veicolare gli annunci in maniera pertinente e coinvolgente.
  • Utilizzo di variabili: per garantire una maggiore copertura e aumentare il rendimento, è necessario costruire annunci mirati a variabili di tipo demografico, geografico o a fattori contestuali.
  • Settare la view-through conversione window: la finestra di conversione è un periodo di tempo che ha inizio quando un cliente fa clic sull’annuncio durante il quale avviene una conversione; il view-through conversion windows fornisce agli inserzionisti un’analisi completa delle azioni degli utenti. Essa fornisce dati sull’efficacia dei messaggi, sulla qualità dei posizionamenti e le abitudini di acquisto del pubblico.
  • Unico provider per la gestione delle campagne.
  • Aggiornamento di visual creativi e test: è importante aggiornare il messaggio o la grafica dei banner almeno ogni tre mesi, per non perdere click e ottimizzare al massimo il ROI. Un’idea per fare ciò è quello di effettuare A/B test, che determinerà la reazione degli utenti in base alla combinazione ottimale fra visual e messaggio.
  • Ottimizzazione del messaggio creativo: è necessario avere una comunicazione chiara, precisa e diretta che permetta una fidelizzazione del target e la valorizzazione del brand.

Con questi suggerimenti è possibile realizzare una buona campagna di retargeting

Source

www.ninjamarketing.it