Ultimi Tweet

    Scusate, nessun Tweet trovato.

Post recenti su Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: An access token is required to request this resource.
Type: OAuthException

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

Quando si tratta di analizzare le prestazioni di una campagna di email marketing, molti marketer si rivolgono alle aperture e ai click come un mezzo per misurare il successo. Sicuramente questi dati sono importanti, però per monitorare le prestazioni di una campagna di email marketing esistono 5 parametri importanti.

  • Tempistiche di invio: c’è stato molto dibattito sul momento ottimale del giorno e del giorno della settimana su cui inviare una mail. L’unico modo per trovare veramente che cosa funziona meglio per un’azienda è quello di sperimentare con tempi diversi gli invii e raccogliere dati sul coinvolgimento del pubblico nel corso del tempo. Molte aziende hanno fatto un’analisi accurata al fine di ottimizzare i tempi di invio; per quanto riguarda i privati, il successo individuale dipende dai bisogni e dalle esigenze del pubblico specifico.
  • Contatti persi: un altro parametro da tenere in considerazione è il tasso di disiscrizione. Esso permette la comprensione del successo della strategia di segmentazione e della capacità di creare nuovi contenuti. Quando si sperimentano nuovi contenuti, un incremento del tasso può indicare che non è rilevante per i contatti; un calo, invece, permette di analizzare le strategie di segmentazione e di contenuti. Inoltre, guardando il tasso di disiscrizione assieme alle analisi sui rapporti di spam, si apre una visione più generale sull’analisi dei contatti perduti. Attraverso questi parametri, è possibile avere un quadro sulla lista delle email.
  • Tempo speso per la visualizzazione della mail: Questa metrica può essere utilizzata per raccogliere insight per poter regolare la lunghezza dell’ e-mail e, di conseguenza, il contenuto.
  • Tipi di dispositivo: il responsive design non è importante solo per i siti, ma anche per le email. I dati del tipo dispositivo con cui si apre la posta elettronica possono essere utilizzati per informare le decisioni che verranno prese in termini di lunghezza creativa e contenuti. Inoltre il tempo di invio di una mail influenza la probabilità che sarà aperta su dispositivo mobile. Ad esempio, se si invia una e-mail nelle prime ore del mattino, mentre la gente sta recarsi al lavoro, è probabile che verrà aperta da dispositivo mobile. Se una mail viene inviata a mezzogiorno, mentre le persone sono in ufficio, molto probabilmente sarà letta da desktop. Quindi sono importanti due aspetti: il comportamento del pubblico e il responsive design accompagnato al contenuto. Per e-mail per aperture da desktop, è possibile progettare un modello che utilizzi meglio lo spazio sullo schermo più grande e consentire più contenuti. Per e-mail destinate ad essere letto in movimento, si vorrà mantenere l'e-mail breve e assicurarsi che tutte le immagini siano ottimizzate per essere visualizzate su schermi più piccoli.
  • Client di Posta elettronica: In un mondo ideale, tutti i client di posta elettronica potrebbero visualizzare le e-mail esattamente come sono state create. Sfortunatamente, la realtà è diversa; data la loro enorme varietà, sarebbe impossibile ottimizzare per tutti i client di posta elettronica. Una piccola soluzione per risolvere il problema e per concentrarsi su una tipologia di client è quella di inserire i dati client di posta elettronica. Se si è in grado di vedere i client più comuni che i destinatari utilizzano per aprire le email, è possibile utilizzare queste informazioni per assicurarsi che i modelli che si stanno creando vengano visualizzati correttamente dal client.

 

Source

affposts.com 
blog.hubspot.com