Ultimi Tweet

Post recenti su Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: An access token is required to request this resource.
Type: OAuthException

Latest Videos

TradeTracker’s International Performance Marketing Award submission

Real Attribution Launch Event With Launch Partner TMG

Una presenza globale

TradeTracker è presente a livello internazionale, e in quanto membri della comunità on-line, conosciamo meglio di chiunque altro la capacità di Internet di far diventare i confini nazionali irrilevanti.

La nostra presenza con uffici in tutto il mondo ci aiuta a rimanere presenti e attivi sui singoli mercati nazionali, cosi come anche l'apertura di un network di potenziali partner internazionali.

L'ambizione di crescere ci ha portato ad essere presenti in oltre 19 paesi diversi, mentre continuiamo a fare piani di sviluppo per la nostra prossima grande avventura.

North America

Il marketing virale è un tipo di marketing  che sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere un messaggio a un numero elevato di utenti finali.  Il principio del viral marketing si basa sull'originalità di un'idea: qualcosa che, a causa della sua natura o del suo contenuto, riesce a espandersi molto velocemente in una data popolazione. In pratica, l’idea o un contenuto viene passata e iniettata come un virus e passata ad altri contatti, espandendosi rapidamente, tramite il principio del passaparola. Una definizione interessante è quella dell’Ama (American Marketing Association) per Viral Marketing s’intende il “fenomeno che facilita ed incoraggia le persone a recepire in maniera ottimale un messaggio. È definito virale perché il numero di persone esposte al messaggio imita il processo di diffusione di un virus da una persona all’altra ad altissima velocità”.

Questa tecnica promozionale, ultimamente, si sta diffondendo anche per prodotti non strettamente connessi ad internet; il veicolo del messaggio resta comunque la comunità della rete, che può comunicare in maniera chiara, veloce e gratuita.

Alcuni esempi di marketing virale sono le e-mail contenenti storie divertenti, giochi online, siti web curiosiUn esempio di marketing virale in rete sono le e-mail contenenti storie divertenti, giochi online, siti web curiosi, che nel giro di pochi giorni possono attrarre milioni di visitatori. Tra i "fenomeni" recenti della rete, si può citare il sito The Millior Dollar Homepage di Alex Tew, uno studente inglese che, per pagarsi gli studi universitari, ha avuto l'idea di vendere un milione di pixel a un dollaro ciascuno, o Per non parlare di Youtube, la maggior piattaforma di viralizzazione.

In generale, uno dei motivi per cui un oggetto o un’idea acquista successo è perché semplicemente è migliore degli altri; non sempre però è così. Alcuni sostengono che il marketing virale non è la capacità intrinseca di qualcosa ad essere contagiosa, ma è una caratteristica che può essere creata.

Source

www.insidemarketing.it