Blog

Scopri le ultime notizie dal settore del performance marketing, consigli e suggerimenti su come migliorare il tuo marketing di affiliazione, analisi approfondite degli argomenti da parte dei nostri opinion leader selezionati e uno sguardo alla vita all'interno di TradeTracker in tutto il mondo.

5 plugin di WordPress per ottimizzare il SEO

WordPress è una piattaforma di blogging che attualmente viene utilizzata da oltre 50 milioni di siti web. La crescita esponenziale che ha registrato WordPress nel corso degli anni ha fatto in modo che adesso non siano solo i blogger professionisti a farne uso ma anche aziende, riviste online e imprese che si occupano di internet marketing.

La piattaforma, infatti, si è rivelata molto utlie per la gestione e l’ampliamento del business aziendale. Come ben sa chi si occupa di marketing sul web, la SEO (Search Engine Optimizzation) è indispensabile per la crescita del proprio marchio, per portare traffico qualificato sul sito, nuovi clienti e per aumentare la notorietà e l’affidabilità dell’azienda. Per tale motivo di seguito vi mostreremo quali sono i migliori Plugin di WordPress da utilizzare dal punto di vista SEO.

SEOPressor

Tra tutti i plugin SEO creati è sicuramente il più potente. Grazie ad esso è possibile gestire tutte le pagine ed i post, personalizzare la formattazione di ognuno di essi quindi, in altri termini, controllare l’intero sito web al fine di ottimizzarlo. Il plugin è completo per quanto riguarda le keywords, infatti permette la ricerca di parole chiave e l’inserimento di queste con un semplice clic. Questo è possibile perché sfrutta la funzionalità drag and drop, vale a dire che l’elemento selezionato viene trascinato (drag) dove si desidera per poi essere rilasciato (drop). Una funzionalità semplice ma utilissima in quanto permette di risparmiare, per ogni post, da 15 a 20 minuti. Inoltre è fornito di un algoritmo di analisi della pagina che permette di visualizzare le statistiche SEO per ogni contenuto presente sul sito. In base a queste informazioni dà un punteggio che può essere indicativo per quanto riguarda il Page Rank. Un’altra caratteristica fondamentale di SEOPressor è la possibilità di rendere automatizzate alcune operazioni. Ad esempio, scegliendo una parola od una frase specifica e collegandola ad un contenuto interno, ogni volta che verrà pubblicato il post, in automatico, risulteranno collegate anche le parole. Infine aiuta a rendere il sito più Social aggiungendo Facebook Open Graph e Twitter Tags.

[http://seopressor.com/]

All in One SEO Pack

Il pugin creato da Michael Torbert è sicuramente quello più utilizzato (infatti ha registrato 14 milioni di download). Ne esiste anche una versione professionale con un numero di caratteristiche decisamente maggiore, ovviamente a pagamento. Questo tipo di plugin è necessario per coloro che sono totalmente a digiuno di SEO e non si sono mai curati di ottimizzare il proprio sito. Grazie a questo strumento genera automaticamente meta description e meta keywords per il blog. Consente inoltre di ottimizzare, sempre in maniera automatica, i titoli utilizzando le migliori pratiche del momento. Permette, inoltre, anche l’aggiunta di tag ad ogni foto all’interno del post. Tutte queste operazioni risultano molto utili dal punto di vista SEO in quanto in questo modo i bot di ricerca hanno una spiegazione testuale per comprendere ed indicizzare il sito. Infine è fornito di algoritmi di ricerca avanzati che controllano l’intero blog ed eventuali pagine duplicate permettendo, così, di sfuggire a Google Panda ed ad un’eventuale penale. Panda è un aggiornamento di Google che controlla che i contenuti siano originali ed unici, qualora non risultassero tali, Google procede a penalizzare il sito che scenderà nella SERP (Pagina dei risultati del motore di ricerca). In sintesi, All in One è la soluzione migliore per i principianti, grazie a tutte le operazioni automatizzate.

[http://wordpress.org/plugins/all-in-one-seo-pack/]

WordPress SEO by Yoast

Può essere considerato, nella sua categoria, il secondo plugin migliore, avendo ottenuto anche una votazione media di 4,7 su 5. Come il SEOPressor, permette l’integrazione di Facebook Open Graph e Twitter Tags rendendo il blog più Social. La caratteristica principale del plugin sviluppato da Joost de Valk, comunque, è l’analisi onpage. Fornisce un box per modificare titolo e descrizione del post e, per ognuno di essi, mostra l’anteprima del risultato ottenibile sulla SERP di Google, evidenziando la parola chiave, esattamente come accade utilizzando il motore di ricerca. In base a questo, controlla automaticamente la densità delle parole chiave presenti nel post e fornisce indicazioni sul punto in cui inserire la parola chiave in modo da ottenere una migliore posizione nella SERP.

[http://wordpress.org/plugins/wordpress-seo/]

WP Social

Come il titolo lascia intuire, è improntato essenzialmente sul lato Social. Il plugin permette di eseguire tutte le operazioni necessarie per essere collegati sui principali social network in maniera rapida grazie all’uso di pochi clic. L’importanza del plugin sta nel fatto che Google, nell’ultimo periodo, ha iniziato a dare particolare importanza al lato social ed ad integrare i risultati tradizionali a quelli social nella SERP.

[http://wpsocial.com/]

Google Sitemap

Si caratterizza per la sua semplicità di utilizzo ma, allo stesso tempo, anche per i grandi risultati che è in grado di ottenere. Si tratta di un generatore di sitemap per Google, fondamentali per l’indicizzazione, che possono anche essere integrate nel sito (funzionalità che, solitamente, manca in altri plugin simili). Inoltre il plugin svolge un utile ruolo di sostengo nella personalizzazione di temi e stili per contenuti di vario tipo (video, citazioni, gallery…).

[http://wordpress.org/plugins/google-sitemap-generator/]

Potrebbero interessarti anche...

L’Account Manager, il tuo alleato più prezioso

Oltre alla tecnologia che mettiamo a disposizione dei nostri clienti e le migliaia di partner affiliati, TradeTracker ha un altro asso nella manica: l’Account Manager dedicato, figura chiave del nostro programma di affiliazione, che ti darà tutta l’assistenza di cui avrai bisogno. Vediamo nel dettaglio quali sono le mansioni degli AM di TradeTracker Italy e [...]

Scopri di più

Test Drive

Come i nuovi esperimenti digitali del settore auto e moto stanno dando i loro frutti Le soluzioni digitali e la presenza online sono diventati una parte indispensabile dell’industria automobilistica, soprattutto da quando la pandemia dello scorso anno ha collocato il digitale ai primi posti tra i canali di promozione, premiando coloro che si sono dimostrati [...]

Scopri di più

LinkJuice: il partner che racconta e da visibilità al tuo brand

Che cosa si intende per Digital PR e perché è importante per il tuo e-commerce? Il nostro top partner LinkJuice ha risposto a questa e a molte altre domande durante l’ultima IG Live di TradeTracker disponibile qui! Per saperne di più, scrivi a info.it@tradetracker.com. Se invece sei un publisher che crea contenuti su Instagram che [...]

Scopri di più

TradeTracker vs. Web analytics

Gli inserzionisti di TradeTracker possono visualizzare le statistiche e report relativi alla loro campagna di affiliazione sulla dashboard della in piattaforma. Oltre a ciò, gli inserzionisti utilizzano spesso altri strumenti di misurazione, come Google Analytics, per confrontare il traffico con altri canali. Quando il traffico proveniente da TradeTracker viene confrontato con Google Analytics, si nota [...]

Scopri di più